Stato di Disoccupazione: Sospensione e Cancellazione dalle Liste
Versione stampabile
Che cos'é:

Lo stato di disoccupazione può essere conservato, sospeso o cancellato.
Le condizioni per conservare o meno l’anzianità di iscrizione in caso di un rapporto di lavoro in corso sono le seguenti:

SOSPENSIONE:
Se il reddito è superiore a :
• 8.000 euro ( per lavoro dipendente o assimilati)
• 4.800 euro ( per redditi da impresa o esercizio professioni)
e la durata del contratto è inferiore a :
• 8 mesi ( lavoratori di età superiore a 25 anni)
• 4 mesi ( lavoratori fino a 25 anni, 29 se laureati)
Il lavoratore mantiene la vecchia anzianità, che viene bloccata per tutta la durata del rapporto di lavoro. I mesi lavorati non verranno presi in considerazione per il rilascio di certificazioni attestanti il periodo di disoccupazione.
Il lavoratore pur essendo considerato occupato a tutti gli effetti, può partecipare ad avviamenti a selezione ( ex art. 16) a tempo indeterminato.

CANCELLAZIONE
Se il reddito è superiore a :

  • 8.000 euro ( per lavoro dipendente o assimilati )
  • 4.800 euro ( per redditi da impresa o esercizio professioni )

e la durata del contratto è superiore a :

  • 8 mesi continuativi ( lavoratori di età superiore a 25 anni)
  • 4 mesi continuativi ( lavoratori fino a 25 anni, 29 se laureati)

Il lavoratore viene cancellato dalle liste e perde tutta l’anzianità maturata. Se il lavoratore viene licenziato, può ottenere la vecchia anzianità a condizione che al momento del licenziamento non abbia percepito un reddito superiore a quello non soggetto a imposizione fiscale (8.000/4.800).

In caso di dimissioni volontarie, il lavoratore perde tutta l’anzianità maturata anche se il reddito è inferiore ad 8.000/4.000, tranne se trattasi di dimissioni per giusta causa. In caso di cessazione del rapporto lavorativo durante il periodo di prova, sarà sempre possibile recuperare la vecchia anzianità di iscrizione.

A chi si rivolge:

Ai lavoratori con un rapporto di lavoro in corso.

Cosa fare:

In caso di sospensione o cancellazione, alla fine del rapporto di lavoro l’utente deve dare nuovamente la disponibilità al lavoro. Per avere maggiori informazioni recarsi al Centro per l'Impiego di appartenenza in base al proprio domicilio.

Chi contattare:

Il Centro per l’Impiego presso il quale si è iscritti.
Per consultare l’elenco completo dei CPI clicca qui. 

NUMERO VERDE LAVORO - Consulenza Telefonica e Telematica
800.81.82.82 (Attivo dal Lunedì al Venerdì dalle 8.30 alle 17.45)
Fornisce informazioni generali sui servizi disponibili presso i Centri per l’Impiego, sulle procedure amministrative e le opportunità occupazionali e  formative attraverso il telefono, la posta elettronica e la consultazione del Sito Internet.

Fax 06 67667753
per richieste complesse. Le richieste verranno prese in considerazione solo se c’è un riferimento nominativo e telefonico di chi scrive

Email  800818282@provincia.roma.it
Email supporto.co@provincia.roma.it - per info relative alle comunicazioni obbligatorie

Come opera la Provincia:

La Provincia di Roma opera attraverso i 24 Centri per l’ Impiego presenti su Roma e Provincia.

Altre informazioni:

Portale Internet della Provincia di Roma - Percorso  Tematico "Lavoro e Centri per L'impiego"


Riferimenti normativi:
  • Decreto Legislativo 181/2000; 
  • Decreto Legislativo 297/2002; 
  • D.G.R. 778/06;
  • L.92/12
Allegati:
Non sono presenti allegati

Data di pubblicazione:

04/01/2013